Finalissima, la giuria, i premi 

8 dicembre 2018

sabato 

ore 21.00

auditorium

ingresso 7 euro

Finalissima 


The view from up here di Marco Calvani

anno 2017 – durata 17’ 36’’

Claire e Lila sono vicine. Vivono entrambe nello stesso palazzo, si vedono ogni giorno ma a malapena si conoscono per nome. Fino ad oggi, quando

Claire decide di fare visita a Lila, una rifugiata Siriana da poco negli Stati

Uniti grazie ad un programma supportato dalla chiesa, e di chiederle qualcosa che metterà definitivamente a rischio la convivenza. 

 

Marco Calvani inizia la sua carriera in teatro e scrive diverse opere teatrali di rilevanza internazionale. Nel 2017 scrive e dirige per il cinema “The View from Up Here” (USA/Fra), ispirato al suo testo omonimo scritto su commissione dell’Actors Studio di New York. È artista e membro a vita di importanti istituzioni teatrali tra New York e Roma.


La bête di Filippo Meneghetti

anno 2017 – durata 18’

Un villaggio lontano nel tempo e nello spazio. Vicino, in una foresta

creduta infestata, un bambino cade in una fossa. Suo nonno, un vecchio pastore quasi cieco, cerca di convincere gli abitanti del villaggio ad andare a

salvarlo, affrontando l’oscurità della notte e le loro paure… 

 

Filippo Meneghetti ha lavorato all’inizio a New York in teatro e nel cinema

indipendente. Tornato in Italia si diploma in regia cinematografica a

Cinecittà. Il corto “L’intruso” è stato premiato in diversi festival italiani e

stranieri, fra cui Corto Dorico. Vive a Parigi dove ha girato “La Bête” (2017)

il suo primo corto francese. Ha iniziato la lavorazione della sua opera prima

“Deux”. 


Inanimate di Lucia Bulgheroni

anno 2018 – durata 8’ 40’’

Katherine ha una vita normale, un lavoro normale, un fidanzato normale

e un appartamento normale. O almeno è quello che pensa fino al momento in cui tutto comincia a caderle letteralmente a pezzi! 

 

Lucia Bulgheroni ha studiato cinema all’Istituto Europeo di Design di Milano. Dopo aver lavorato in pubblicità, mescolando le tecniche di live action e stop motion, ha completato un Master in Regia di Animazione alla National Film & Television School di Londra. Con il corto Inanimate ha vinto premi al Festival di Cannes, ad Annecy Int. Animation Film Festival e ai BAFTA Student Film Awards.


Parru pi tìa di Giuseppe Carleo

anno 2018 – durata 14’ 39’’

Annachiara vive in un sobborgo di Palermo con la sua famiglia. Vuole

riconquistare il suo ex fidanzato. Sua nonna le consiglia di usare un antico

rito che potrebbe salvare il destino del suo amor e perduto. 

 

Giuseppe Carleo si è diplomato in Recitazione nel 2011 al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e ha lavorato come attore in cortometraggi, fiction televisive e pellicole d’autore. Nel 2012 ha proseguito gli studi nella sede siciliana del Centro Sperimentale, specializzandosi in film-making in ambito documentaristico. Con i suoi corti, ha vinto vari premi, anche a Corto Dorico con “Officium”, il primo.


New Neighbours di Andrea Mannino, Sara Burgio e Giacomo Rinaldi

anno 2018 – durata 5’ 50’’

Donald, un nazionalista bianco, non può sopportare l’arrivo dei nuovi vicini, mentre sua figlia piccola non vede l’ora di giocare con un nuovo amico.

In una divertente atmosfera anni ’30, il film si interroga sulla nostra possibilità di integrazione e coesistenza pacifica. 

 

Andrea Mannino si iscrive a Filosofia e durante il periodo universitario si appassiona al fumetto umoristico e al video editing. Collabora con periodici, partecipa a mostre, e pubblica diversi fumetti, di cui uno sul filosofo greco Zenone. 

 

Sara Burgio ha frequentato un corso di fumetto all’Accademia Pictor, sotto la guida del docente Gigi Piras e successivamente un corso di avvicinamento ai metodi dell’animazione. Nel 2015 si iscrive al Centro Sperimentale di Cinematografia-Animazione. 

 

Giacomo Rinaldi dopo gli studi di “cinema d’animazione” all’ISA di Urbino, collabora con art director, scrittori, aziende e musicisti in qualità di illustratore e fumettista, con pubblicazioni distribuite in tutto il mondo. Nel 2017 si diplomano al Centro Sperimentale di Cinematografia-Animazione di Torino con il film “New Neighbours”.


Futuro prossimo di Salvatore Mereu

anno 2017 – durata 17’ 09’’

Durante il giorno Rachel e Mojo vagano per la città, alla ricerca di un lavoro che non si trova. Di notte trovano riparo in uno dei casotti di uno stabilimento balneare del litorale. Una mattina, Basilio, che ne è il custode, durante il suo giro di ricognizione scopre che qualcuno ha passato la notte in una delle cabine… 

 

Salvatore Mereu realizza diversi cortometraggi come “Notte rumena”,

“Miguel”, “Il mare”. Ha girato anche tre lungometraggi selezionati da

importanti festival. Il suo primo lungometraggio “Ballo a tre passi” ha vinto alla 18a Settimana Internazionale della Critica di Venezia e il David di Donatello per il miglior nuovo regista emergente.


Frontiera di Alessandro Di Gregorio

anno 2018 – durata 17’

Su un traghetto in viaggio verso Lampedusa, troviamo un adolescente al

suo primo giorno di lavoro come becchino e un giovane alla sua prima missione come sommozzatore. Non si conoscono, ma appena sull’isola, le loro vite cambieranno per sempre: uno deve recuperare i corpi delle vittime annegate, l’altro deve seppellirli. 

 

Alessandro Di Gregorio è uno sceneggiatore e documentarista italiano. Dopo le prime esperienze di scrittura per la fiction “Stiamo bene insieme” diventa aiuto regista. In seguito collabora con la Filmmaster dirigendo spot e altri prodotti video. Il suo primo documentario, “8744”, vincitore di diversi riconoscimenti viene acquistato da History Channel.


Giuria

Matteo Rovere

Realizza diversi film brevi, invitati complessivamente ad oltre centoquaranta festival tra Europa e Stati Uniti. “Homo Homini Lupus”, interpretato da Filippo Timi, ha vinto più di trenta premi, tra cui il Nastro d’Argento 2007 per il Miglior Cortometraggio. Ha esordito nel lungometraggio con “Un Gioco da Ragazze”, prodotto da Colorado Film e Rai Cinema, selezionato in concorso al Festival Internazionale del Film di Roma. Nel 2012 esce sul grande schermo il suo secondo film: “Gli sfiorati”, con Andrea Bosca, Miriam Giovanelli, Claudio Santamaria e Asia Argento, tratto dall’omonimo romanzo di Sandro Veronesi. Torna alla regia con “Veloce come il vento” (2016), film per il quale viene candidato ai David Donatello. È il produttore della trilogia Smetto quando voglio. A gennaio uscirà il suo nuovo film, “Il primoRe” con Alessandro Borghi.


Jasmine Trinca

A soli 19 anni è stata scelta, da Nanni Moretti per interpretare un ruolo nel film “La stanza del figlio”, ambientato ad Ancona, che vince la Palma d’oro al Festival di Cannes 2001. Torna davanti alla macchina da presa per “La

meglio gioventù” (2003) e per “Romanzo criminale” (2005). Ritrova Nanni Moretti per il film “Il Caimano” ed è la protagonista dei film “Un giorno devi andare” di Giorgio Diritti, e “Miele” di Valeria Golino (presentato al Festival di

Cannes 2013 nella sezione Un Certain Regard). Lavora con i fratelli Taviani in

“Maraviglioso Boccaccio” e con Sergio Castellitto, prima in “Nessuno si salva

da solo” e poi in “Fortunata”. Di recente ha interpretato Ilaria Cucchi nel film “Sulla mia pelle”. Nella sua carriera ha vinto 1 David di Donatello, 4 Nastri d’argento, 2 Globi d’oro, 2 Ciak d’Oro, il Premio Marcello Mastroianni al Festival del Cinema di Venezia.


Matteo Cocco

È un direttore della fotografia che appartiene ad una nuova generazione.

Nato e cresciuto in Italia, ha mosso i suoi primi passi nel cinema in Germania,

dove attualmente vive. A partire dal 2014 collabora in Italia con autori quali

Giuseppe Gaudino, Stefano Mordini, Silvio Soldini, Roberta Torre e Giorgio

Diritti. Per i film “Per amor vostro” e “Pericle il Nero” ha ricevuto la

candidatura ai Nastri d’Argento. È il direttore della fotografia di “Sulla mia

pelle”, il film su Stefano Cucchi e del nuovo lavoro di Giorgio Diritti

dedicato al pittore Ligabue.


Premi

Stamira — miglior cortometraggio €1500 + targa

Nie wiem — miglior corto d’impegno sociale €1500 + targa

Coop Alleanza 3.O / Libera €1000 + targa

Cooss Marche €500 + targa

A Corto di Diritti / Amnesty International Italia €500 + targa

Giuria Giovani Nazareno Re €500 + targa

Ucca Giovani / Salto in lungo circuitazione nelle sale + targa

Pubblico targa + vini della cantina Malacari

Critica Ondacinema targa + vini della cantina Malacari

Critica Alessandro Rizzo targa + vini della cantina Malacari

CGS ACEC Sentieri di cinema targa

Ristretti oltre le mura targa


CORTO DORICO XV EDIZIONE

Ancona 1 – 8 dicembre 2018 

Concorso internazionale per cortometraggi

International short film competition

www.cortodorico.it

organizzato da Nie Wiem

co-organizzato da Comune di Ancona, La Mole

con il contributo di Mibac, Regione Marche, Università Politecnica delle Marche con il sostegno di Amnesty Internatonal Italia, Coop Alleanza 3.0, Cooss Marchecon il patrocinio di Federazione Economia del Bene Comune,  Fondazione Marche Cultura, Ombudsman delle Marche