CORTO DORICO 2005

› Il programma

man2005La manifestazione si è tenuta, ad ingresso libero, venerdì 16 dicembre 2005 ad Ancona presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università Politecnica delle Marche.

- Ore 16.00 – Aula 145/1 - "LA DITTATURA DELL'OGGETTO NEL CINEMA DI ANTONIO REZZA E FLAVIA MASTRELLA" – Workshop cinematografico multimedial-interattivo condotto da Antonio Rezza (ingresso libero)
- Ore 19.00 – Atrio 145 - APERITIVO DI BENVENUTO
- Ore 21.00 – Aula Magna – PROIEZIONE DEI CORTI FINALISTI, INTERMEZZO A CURA DI ANTONIO REZZA, PREMIAZIONI (ingresso libero)

L'edizione 2005 è stata un successo, sia per la massiccia partecipazione del pubblico (oltre 400 persone), sia per la qualità dei corti finalisti.




› I finalisti


Pur giudicando soddisfacente l'esperienza del concorso 2004, riservato a cortometraggi di provincia a tema sociale, nel 2005 l'Associazione NIE WIEM ha inteso orientare la seconda edizione del concorso "Corto Dorico" verso il cortometraggio in generale, eliminando il requisito territoriale-temporale (il riferimento alla provincia italiana di oggi), dando invece spazio a tutte le espressioni cinematografiche (dalla video-arte, al documentario, dalla fiction alla computer grafica). Il risultato è stato quello di ricevere 170 opere da tutta Italia, per un totale di circa 36 ore di filmati. Ad un rinnovato ed ampliato Comitato Artistico (composto da 14 membri) è stato affidato l'arduo compito di visionare le opere e scegliere i finalisti. Le sedute di visione si sono svolte tra settembre e novembre 2005 presso il Centro Servizi per il Volontariato di Ancona, che ha supportato tutte le attività della nostra Associazione.

Il Comitato Artistico, dopo aver visionato tutte le opere, ha selezionato le 8 seguenti, proiettate ad Ancona il 16 dicembre 2005, ore 21.00, nell'Aula Magna della Facoltà di Ingegneria dell'Università Politecnica delle Marche:
- ASPETTANDO IL TRENO di Catherine McGilvray (Roma, 2003, 12min.)
- IL DIARIO DEI SALTI di Davide Pernicano (Milano, 2005, 15min.)
- COSTANZA di Daniele Riccioni (Livorno, 2004, 18min.)
- CHIAMARE ORE PASTI di Massimo Dal Pra/Alessandro Clerici (Bergamo, 2005, 5min.)
- NEON di Francesco Cannito (Milano, 2005, 13min.)
- REMEMBER SAMMY JENKIS del Collettivo Postodellefragole (Ancona, 2005, 4min.)
- THE END OF FLOWERS di Arianna De Giorgi (Roma, 2005, 17min.)
- DUE BRAVI RAGAZZI di Tony Palazzo (Catania, 2005, 15min.)
- BAIANO di Elisabetta Bernardini (Roma, 2005, 14min.)

Le opere selezionate sono tutte di alto livello, come dimostrano sia i riconoscimenti nazionali e internazionali ad esse tributate prima e dopo la loro partecipazione a Corto Dorico, sia l'apprezzamento della platea di oltre 400 persone presenti alla serata finale.

› I premi


I premi in palio per il concorso nazionale erano due (a cui si è aggiunto il simbolico ma pur sempre importante Premio del Pubblico):

- Premio per il Miglior Cortometraggio (1.000 euro): ex aequo ASPETTANDO IL TRENO e REMEBER SAMMY JENKIS
- Premio per il Miglior Cortometraggio a tema sociale (1.000 Euro): IL DIARIO DEI SALTI

In questa seconda edizione di "Corto Dorico", il Premio per il Miglior Cortometraggio a tema sociale (1.000 Euro) è stato attribuito direttamente dall'Associazione Culturale NIE WIEM Onlus, la quale, parallelamente all'opera di selezione svolta dal Comitato Artistico, opera a sua volta una selezione finalizzata esclusivamente all'individuazione di un cortometraggio di qualità e di impegno sociale. Questa valutazione dell'Associazione non interferisce l'attività di selezione dei corti effettuata dal Comitato Artistico, ma è autonoma ed indipendente rispetto ad esso.
Mentre il Premio per il Miglior Cortometraggio a tema sociale è gestito interamente dall'Associazione NIE WIEM, il Premio per il Miglior Cortometraggio, dopo la selezione effettuata dal Comitato Artistico, è appannaggio della Giuria di Qualità del Concorso per l'assegnazione del premio principale (Miglior Cortometraggio).

› La giuria


La Giuria di Qualità del concorso "CORTO DORICO 2005" era presieduta da ANTONIO REZZA, autore, attore e regista teatrale/televisivo/cinematografico. Gli altri membri:
- Prof. Giorgio Tabanelli (Docente di Regia all'Accademia delle Belle Arti di Urbino)
- Dott. Roberto Ferretti (Critico cinematografico e formatore in discipline del cinema)