Salto in lungo

Se cortometraggio è la palestra artistica, il lungometraggio è l’approdo. Due modi complementari di intendere la Settima Arte. Salto in lungo rappresenta una selezione di opere prime di autori che in primis hanno affidato proprio alla forma del cortometraggio la possibilità di sperimentare, riconoscere e codificare il proprio stile.  Salto in lungo è la sezione, che da tre edizioni, Corto Dorico dedica alle opere prime, a quei registi che dopo corti, video, installazioni, clip, pubblicità, reclame e caroselli, sono finalmente riusciti a realizzare il loro primo lungometraggio; nata per promuovere i nuovi talenti del cinema italiano, è dedicata quest'anno a Irene Dionisio con "Le ultime cose", recentemente presentato alla Settimana Internazionale della Critica della 73ª Mostra del Cinema di Venezia, Simone Manetti con "Goodbye darling. I'm off to fight", menzione speciale al Biografilm Festival, alla presenza del regista e Caterina Carone con "Fräulein – Una fiaba d'inverno", con protagonisti Lucia Mascino e Christian De Sica.   img_0338MARTEDì 6 DICEMBRE | ore 21.00 – Cinema Azzurro Le ultime cose di Irene Dionisio (Italia/Francia/Svizzera, 2016, 85 min., DCP) Torino, oggi. Banco dei pegni. Oggetti personali impegnati con la speranza di poterli riscattare. Tre microstorie si sfiorano e si incrociano a raccontare lo smarrimento del nostro contemporaneo. Sandra è appena tornata in città nel tentativo di sfuggire al passato e ad un amore finito. Stefano, assunto da poco, si scontra con la dura realtà lavorativa e assiste ai maneggi nel retroscena del Banco. Michele, pensionato, per ripagare un debito si ritrova invischiato nel traffico dei pegni. Un racconto corale sullo stare nel mondo al tempo della diseguaglianza. Presentato alla settimana della Critica – Venezia 2016. Con Fabrizio Falco, Roberto De Francesco, Christina Rosamilla, Alfonso Santagata, Salvatore Cantalupo. La proiezione sarà presentata dalla regista / Ingresso 6 €  Irene Dionisio è nata nel 1986. Laureata in filosofia estetica e sociale all’Università di Torino, ha frequentato il Master in documentarismo diretto da Daniele Segre e Marco Bellocchio, e il Master IED diretto da Alina Marazzi. Attraverso l’associazione Fluxlab, di cui è socia fondatrice, cura progetti culturali e artistici su tematiche quali l’integrazione, le politiche culturali e le questioni di genere. La sua produzione artistica include videoinstallazioni e documentari, fra cui Sponde.,Nel sicuro sole del nord e La fabbrica è piena. Tragicommedia in otto atti (2011). Le ultime cose è il suo primo lungometraggio di finzione. 09gdiotfMERCOLEDì 7 DICEMBRE | ore 21.00 – Cinema Azzurro  Goodbye Darling, I’m Off to Fight di Simone Manetti (Italia/Thailandia/USA, 2016, 74 min., DCP) Interamente incentrato sulla vita di Chantal Ughi e sul suo cammino esistenziale che la porta, da modella e attrice, ad intraprendere una scelta straordinariamente sorprendente, dedicandosi totalmente alla disciplina Muay thai, una disciplina di boxe thailandese, divenendone campionessa mondiale svariate volte. Un documentario che commuove e tocca quella parte imprevedibile della propria esistenza a cui si deve rispondere con coraggio, continuando a lottare superando le avversità senza lasciarsi abbattare. La forza di questa pellicola sta nella capacità di Simone Manetti di raccontare con uno sguardo pulito ed imparziale, monitorando a 360° ogni sentimento, positivo e negativo, pubblico e privatissimo, che mano a mano affiora dal racconto. Con Chantal Ughi, Andrew Robert Thomson, Anissa Meksen, Benoit Mateu La proiezione sarà presentata dal regista / Ingresso 6 €  Simone Manetti è un montatore cinematografico. Diplomato in montaggio presso il Centro Sperimentale di Cinematografia, monta il cortometraggio diretto da Lorenzo Sportiello, selezionato alla 63esima Mostra del Cinema di Venezia, ed inizia a lavorare con Paolo Virzì, montando il documentario e il film La prima cosa bella, per il quale è stato nominato per il Miglior Montaggio ai David di Donatello 2010 e nominato per il Miglior Montaggio ai Nastri D’Argento. Simone è anche un fotoreporter, e le sue fotografie sono state pubblicate nelle edizioni Italiane delle riviste Rolling Stone, Vanity Fair e National Geographic. Goodbye my darling, I'm off to fight è il suo primo lungometraggio, menzione speciale Opera Prima al Biografilm Festival 2016 . desica_mascino_03-1VENERDì 9 DICEMBRE | Ore 21.00 – Cinema Azzurro  Fräulein di Caterina Carone (Italia, 2016, 90 min., DCP)(Italia, 2016, 90 min., DCP) La più grande tempesta solare che l’uomo ricordi si abbatte sulla Terra provocando sbalzi di corrente e blackout. Una ben più profonda tempesta si scatena dall’incontro tra Regina, da tutti chiamata “Fräulein”, e il misterioso turista Walter. Caterina Carone realizza un film ‘popolare’ nel senso più nobile del termine. Una fiaba universale e commovente come un racconto di Natale. Un film che sa arrivare al cuore senza rinunciare all’autorialità e al rigore della messinscena. Con Christian De Sica, Lucia Mascino, Therese Hämer, Irina Wrona, Andrea Germani. La proiezione sarà presentata dalla regista / Ingresso 6 €  A chi acquisterà i biglietti per tutte le proiezioni di  SALTO IN LUNGO (Le ultime cose,  Goodbye Darling, I’m Off to Fight e Fräulein) verrà applicato il prezzo complessivo di 15 €