giovedì 10

 

> ore 10.00 | Aula Magna Liceo Scientifico Galileo Galilei (ingresso riservato)

Il cinema per i diritti umani. Dai Balcani all’Hotel House

Proiezione dei migliori cortometraggi sui migranti, in concorso a Corto Dorico 2015 per il Premio Amnesty International Italia per i Diritti umani.

Il vicepresidente di Amnesty International Italia Paolo Pignocchi pre­senta la campagna “SOS Europa”, per la creazione di un corridoio umanitario per chi cerca rifugio nel continente europeo, e il progetto “Homeward bound: sulla strada di casa” del regista e antropologo Giorgio Cingolani, sulla situazione di un gruppo di adolescenti resi­denti all’Hotel House di Porto Recanati, dove trovano accoglienza, in difficili condizioni, fra i 1500 e i 2000 migranti, di cui 450 circa sono minori. Intervengono uno o più minori residenti all’Hotel House e il garante dell’Ombudsman Marche Andrea Nobili.

Monte Gourougou (Italia, 2015, 10 min.) di Bruno Rocchi

Le frère que je n’ai jamais connu (Italia, 2015, 19 min.) di Silvia Ferretti e Yuki Bagnardi

La sedia di cartone (Kenya/Italia, 2015, 16 min.) di Marco Zuin

Prigionieri, 2014 fuga dall’Isis (Italia, 2014, 20 min.) di Giuseppe Ciulla e Cristina Scanu

A new family (Italia, 2015, 16 min.) di Simone Manetti

in collaborazione con Amnesty International

Con il sostegno Liceo Scientifico Galilei di Ancona, con il patrocinio di Ombudsman Marche

 

> ore 20.30 | Cinema Azzurro

Primo amore (Italia, 2004, 100 min. 35mm) di Matteo Garrone

con Vitaliano Trevisan, Michela Cescon

F-S1-0010Vittorio cerca una donna che corrisponda al suo ideale. Attraverso un annuncio incontra Sonia, una ragazza dolce, simpatica, intelligente, ma che pesa 57kg. Troppi. Lui, che di mestiere fa l’orafo, vorrebbe modellare il suo corpo e la sua mente, come il fuoco fa con l’oro dei suoi gioielli. Lei, rimarrà prigioniera di quel vincolo amoroso che si trasformerà ben presto in un reciproco gioco al massacro.

Cinema che assume come paradigma estetico la riflessione sul concetto di relazione tra il corpo e lo spazio, affrontata già da Pasolini, Antonioni, e prima ancora da Rossellini, il film conferma l’estro visionario e pittorico di Matteo Garrone che esplora tinte noir calandole nella vita quotidiana del Nord-Est italiano, alla ricerca di domande essenziali sui rapporti umani e sull’amore.

ingresso 5€

 

> ore 22.30 | Cinema Azzurro

Gomorra (Italia, 2008, 135 min. 35mm) di Matteo Garrone

con Toni Servillo, Gianfelice Imparato, Maria Nazionale, Salvatore Cantalupo, Gigio Morra

fotobig_gomorra2

La materia da cui sono partito per girare Gomorra era così potente visivamente che mi sono limitato a riprenderla con estrema semplicità, come se fossi uno spettatore capitato lì per caso. Mi sembrava il modo più efficace per restituire l’esperienza emotiva che ho provato durante tutto il percorso della lavorazione del film.

Matteo Garrone

Storie, volti, parole, centotrenta minuti incollati ai personaggi di Gomorra, raccontati attraverso uno sguardo tra i più maturi e sconcertanti del cinema contemporaneo. Uno sguardo capace di rifuggire le sirene del “genere” e quelle, anche più affabulatorie, del “cinema sociale” e forgiare un affresco di morte dominato dall’ineluttabile umano, troppo umano, quello legato al concetto di causa-effetto, quello per cui una pistola raccolta in scena prima o poi dovrà sparare. Gomorra è un film preziosissimo.

ingresso 5€

Prevendite c/o Cinema Azzurro (Via Tagliamento 39, Ancona | 071.2111720)