Finalisti Tema Libero

plebani_smallCloro

di Laura Plebani (Roma)

anno 2012
durata 11’27”
formato HD

sinossi
Lo spogliatoio di una piscina. Chiara e Futura sembrano due gocce d’acqua. Ma quella che stanno per affrontare non è una gara come tante, stanno crescendo e quella piscina inizia a essere troppo piccola per tutt’e due.

bio
Laureata in Linguaggi dei media all’Università Cattolica, con una tesi sul rapporto tra il cinema contemporaneo e il capoluogo lombardo. Diplomata in regia al Centro Sperimentale di Cinematografia, lavora alla casa di produzione pubblicitaria Filmmaster e attualmente da free lance a Milano.

Ehi-muso-giallo_smallEhi muso giallo

di Pierluca Di Pasquale (Roma)

anno 2013
durata 13’3″
formato HD

sinossi
Un ragazzo si risveglia nella cucina buia di un ristorante. È ferito, è stato picchiato e legato a una sedia. Inoltre ha le braccia affogate in un secchio pieno di ghiaccio e sangue. Le premesse per lui non sembrano buone.

bio
Regista indipendente, sceneggiatore e giornalista freelance, laureato in Filosofia. Nel 2012 vince il premio Talenti in Corto del Premio Solinas con la sceneggiatura “Zinì e Amì”. Filmmaker per diversi programmi di Rai5. Cura e gira progetti pubblicitari. Ha lavorato come assistente alla regia con Pupi Avati in “Ma quando arrivano le ragazze?”e con Gabriele Salvatores in “Quo Vadis, baby?”. Nel 2008 ha scritto e diretto una serie di documentari sui fumettisti Underground Italiani prodotti dal canale Jimmy di Sky.

uccello_serio_smallUn uccello molto serio

di Lorenza Indovina (Roma)

anno 2013
durata 13’49”
formato HD

sinossi
Matteo ha tradito per la prima volta Mara, sua moglie, che è in vacanza. Si sveglia con il mal di testa e il ricordo compiaciuto della nottata. Ma il messaggio della moglie che gli comunica che sta tornando lo getta nel panico.

bio
Diplomata attrice all’Accademia nazionale d’arte drammatica Silvio D’Amico, ha recitato in “Tutto tutto e niente niente” (2012) e “Qualunquemente” (2010) di G. Manfredonia, “Il passato è una terra straniera” (2008) di D. Vicari, “Almost Blue” (2000) di A. Infascelli, “La fame e la sete” (1999) di A. Albanese, “Un amore” (1999) di G.M. Tavarelli (nomination ai David di Donatello come migliore attrice protagonista), “La tregua” (1997) di F. Rosi (nomination ai David di Donatello come migliore attrice non protagonista). E nelle serie tv “Benvenuti a tavola” (2011-2013) di L. Pellegrini, “Paolo Borsellino” (2012) di A. Negrin. Nel 2004 ha diretto il cortometraggio “Ad occhi aperti”, selezionato in concorso alla 61^ Mostra Internazionale del Cinema di Venezia

adriano-valerio_small37°4S

di Adriano Valerio (Varese)

anno 2013
durata 12′
formato HD

sinossi
Oggi, a Tristan da Cunha, piccola isola nel bel mezzo dell’Oceano Atlantico, vivono 270 persone. Nick e Anne sono due adolescenti innamorati sin dall’infanzia. Ma Anne decide di andare a studiare in Inghilterra.

bio
Trentaseienne autore di Varese, vive a Parigi. Tra i suoi film “Un ange passe” del 2003, “Claire” del 2004, “Da lontano” del 2007, “Orbite” del 2009, “Curling” del 2010

anna_smallAnna

di Diego Scano e Luca Zambolin (Padova)

anno 2013
durata 16′
formato HD

sinossi
Anna lavora come inserviente in un albergo. Ha problemi di relazione e si chiude in un mondo impenetrabile, ma equilibrato. L’incontro con un uomo che la colpisce emotivamente la porta a mettersi in gioco come non aveva mai fatto prima.

bio
Diego Scano (Caracas, 1988) e Luca Zambolin, entrambi venticinquenni e diplomati in lingue, lavorano insieme alla realizzazione di cortometraggi e video. Nel 2010 il loro “Neve” vince il premio Veneto movie movement all’Euganea film festival. Lavorano come aiuto regia nel corto “L’intruso” di Filippo Meneghetti. Collaborano alla pre-produzione del film di Alessandro Rossetto “Piccola Patria” e nella produzione del nuovo film di Andrea Segre.

coletti_migotto_smallSilvio. Here I am

di Mattia Coletti e Carlo Migotto (Treviso)

anno 2012
durata 15’36”
formato HD

sinossi
Silvio ha grandi occhi chiari che faticano a concentrarsi su un solo punto. Il suo complesso di inferiorità lo isola; le donne (“creature quasi mistiche”) lo spaventano. Silvio ha trovato un modo per sublimare la sua condizione.

bio
Mattia Coletti e Carlo Migotto, 29 anni a testa e un percorso condiviso, fatto di scrittura creativa e rielaborazioni per il teatro di testi comici. Dal 2008 sotto il moniker UKRAIN MOM ideano, scrivono e dirigono cortometraggi autoprodotti (“Das Spiel”, “The perfect drummer”) e video istituzionali. Nel 2010 realizzano “The amazing psychophysical benefits of cultural exchange”, documentario-mockumentary girato tra Italia, Paesi Bassi e Finlandia all’interno del progetto Leonardo Da Vinci per la Comunità Europea.

bardani_smallCe l’hai un minuto?

di Alessandro Bardani (Roma)

anno 2012
durata 8′
formato HD

sinossi
“Ce l’hai un minuto?”, questo chiede Oreste, un signore romano sulla cinquantina, a Madhi, un ragazzo palestinese, prima di fornirgli le indicazioni stradali necessarie per arrivare dalla periferia romana fino in Palestina.

bio
Trentacinquenne di Roma, nel 2007 ha firmato la regia di “Relatività” con Eros Achiardi. Il corto “Ce l’hai un minuto?” è ispirato a un aneddoto realmente accaduto al regista.

capitani_smallLa Legge di Jennifer

di Alessandro Capitani (Grosseto)

anno 2012
durata 11’3″
formato HD

sinossi
Jennifer ha otto anni e si accorge di non assomigliare ai propri genitori. Inizia ad indagare temendo di essere stata adottata.

bio
Laureato in Lettere e Filosofia all’Università di Bologna. Nel 2009 si diploma in regia al Centro Sperimentale di Cinematografia, con i cortometraggi “L’occasione” e “L’uomo dei sogni” coprodotti da Rai Cinema. È assistente alla regia per “La nostra vita” di D. Luchetti , “La Passione” di C. Mazzacurati, “Il volto di un’altra” di P. Corsicato e “I padroni di casa” di E. Gabbriellini. Nel 2010 realizza il documentario “Come prima, più di prima, Mi amerò” prodotto da R&C in collaborazione con Rai Cinema.